Subito si vaccinino le alte cariche dello Stato

C’è qualcosa che non funziona nel nostro Paese (qualcosa?) se dobbiamo ricorrere alla narrazione dell’uno vale uno per consentire al Presidente della Repubblica di vaccinarsi senza polemiche di basso profilo.

Si è detto “compirà nel 2021 gli ottant’anni”, “era in fila come gli altri…”

Io vorrei vivere in un Paese che, senza infingimenti e senza furbizie, senza farisaismi e senza timori, senza demagogici populismi e senza disonorevoli abusi, protegga le filiere di guida e di comando.

Il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio, i Ministri e le alte magistrature dello Stato, i capi delle forze armate e delle forze dell’ordine devono essere vaccinati proprio per tutelare e sostenere con energia la battaglia che si va combattendo contro il coronavirus.

Tutto il resto è una rincorsa verso una deriva qualunquista che non considera i ruoli, le competenze ed i valori!

Ma questa è un’altra storia.

Paolo Russo

Deputato al Parlamento, medico e scrittore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *